PSR 2014-2020 - Programma di sviluppo rurale Regione Marche 2014-2020



navigazione: Home > Cronaca > Senigallia: era il pusher dei locali pubblici, arrestato un 45enne pregiudicato

Senigallia: era il pusher dei locali pubblici, arrestato un 45enne pregiudicato

Per diverso tempo è stato un punto di riferimento tra i giovani senigalliesi, e non solo, per la spaccio di sostanza stupefacenti, in particolare di marijuana e eroina, specie in prossimità di locali pubblici e durante i fine settimana.

I poliziotti del Commissariato di Polzia di Senigallia, coordinati dal vice questore aggiunto, dopo approfondite verifiche, nel maggio del 2015 hanno individuato l’uomo dedito alla spaccio e indicato come elemento molto attivo. Dopo aver avuto la certezza dell’illecita attività svolta, hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione dell’uomo, P.C. di 45 anni circa, trovandolo in possesso di oltre 120 gr. di marijuana e di circa 10 gr. di eroina.

Pertanto l’uomo fu tratto in arresto e successivamente condannato dal Tribunale di Ancona. Non pago dell’arresto e della condanna subita, l’uomo dopo poco riprese le attività di spaccio sempre tra i giovani in luoghi prossimi ai locali pubblici. La ripresa dell’illecita attività non è sfuggita agli agenti di Polizia che hanno avviato specifici controlli per verificare che il soggetto svolgesse dette attività di spaccio. Dopo diversi controlli ed accertamenti i poliziotti, emerso che il soggetto, forse per eludere i controlli di Polizia, aveva spostato la sua attività anche nelle zone dell’entroterra dove aveva cominciato a farsi conoscere per le sue illecite attività, gli agenti, la scorsa estate, hanno proceduto ad un controllo della persona che  è stata trovata in possesso di circa 30 gr. di eroina e per questo nuovamente tratto in arresto.

A seguito di questi fatti e di tali arresti, pochi giorni fa, l’uomo è stato raggiunto da un ordine di carcerazione da parte della Procura della Repubblica di Ancona che ne ha disposto la carcerazione per scontare la pena della reclusione cui gli agenti del Commissariato di Senigallia hanno immediatamente dato seguito conducendo l’uomo al carcere di Montacuto dove resterà per circa un anno.Puoi commentare l'articolo su Vivere Senigallia


Giulia Mancinelli (mail marche)